Come Arredare Open Space Cucina Soggiorno con Mobili Antichi

come-arredare-open-space-cucina-soggiorno

I mobili di antiquariato sono degli elementi che non tutti utilizzerebbero per arredare un open space cucina soggiorno, poiché viene visto come un ambiente prettamente moderno. Tuttavia, questo binomio si può rivelare cruciale per creare un ambiente di tendenza dove si possono notare degli accenti di pregio.

Un open space è una grande stanza dove si uniscono, senza pareti, ambienti differenti come soggiorno, sala da pranzo e cucina. D’altra parte anche se non si parla necessariamente di open space moderni, non si deve dimenticare che librerie, tavoli, divani e credenze molto spesso si trovavano in stanze molto grandi come saloni e studi, fino a riempire anche le pareti della sala musica.

Tra i complementi d’arredo che maggiormente riescono a creare una sensazione di unione tra questi ambienti, si distinguono i lampadari antichi negli open space. Ciononostante le idee per arredare con mobili antichi sono infinite. Ad esempio, nello stile industrial vengono spesso utilizzati i portoni in ferro antichi per creare un senso di solidità e carattere. Vediamo insieme quali sono gli arredi di antiquariato più belli da utilizzare in un contesto contemporaneo.

Open space con cassapanche e consolle

Partiamo da una tipologia di mobili che sul mercato dell’arredamento moderno non è sempre facile trovare. La cassapanca veniva utilizzata fin dal Medioevo per fungere sia come elemento contenitore che, all’occorrenza, come seduta. Per questo motivo può essere perfettamente utilizzata per arredare un open space cucina soggiorno dove si vuole tenere tutto in ordine senza ricorrere a mobili eccessivamente alti e magari ottenere spazio in più per far accomodare i propri ospiti.

Le consolles, invece, sono piccoli tavolini che appoggiano con una o due gambe al pavimento ma sono attaccati direttamente alle pareti. Possono essere posizionati vicino a una porta semplificare la vita a chi entra nell’open space offrendo un luogo dove posare gli oggetti di tutti i giorni, come chiavi e portafoglio. Inoltre, grazie al loro fascino antico sono perfetti anche per decorare un angolo che altrimenti risulterebbe troppo vuoto, una ricorrenza ben troppo conosciuta quando si fa ricorso a una stanza di grandi dimensioni.

Per un effetto ancora più strabiliante, una o più consolles possono essere abbinate a uno specchio antico e diventare una pratica postazione dove sistemarsi prima di uscire.

Credenze e vetrine per arredare cucina e soggiorno

Per esporre o contenere gli oggetti più disparati e creare un open space ordinato non c’è niente di meglio che ricorrere a delle credenze o alle vetrine di antiquariato, che già da sole costituiscono un elemento di stile per una decorazione efficace.

In particolare di grande effetto sono i mobili appartenenti all’arredamento stile vittoriano, realizzati in legno scuro ma, grazie allo spazio aperto, mai opprimenti. Quando si sceglie una vetrina si può optare per i modelli alti e stretti, magari usati come elemento di delimitazione tra una zona e l’altra.

Librerie antiche e libri

Le librerie antiche sono perfette per creare dei piccoli angoli lettura in un open space senza che il risultato finale possa apparire troppo opprimente. Si può scegliere fra modelli più austeri come quelli che provengono dall’inizio del 1800 oppure approfittare dei mobili laccati del XVIII secolo. L’importante è posizionare nelle vicinanze una poltrona, naturalmente anch’essa d’antiquariato, dove sedersi e immergersi nel proprio libro preferito.

Di grande tendenza anche le librerie vintage, sviluppate seguendo forme e schemi decisamente meno convenzionali, che potranno adattarsi a una parete per non lasciare spoglio neanche un centimetro. Sono l’ideale per decorare e avere ancora più spazio per volumi di ogni tipo!

Divani e poltrone

Per arredare il proprio open space cucina soggiorno con mobili antichi e renderlo accogliente, non si può fare a meno di ricorrere ai divani e, quando si vuole ottenere anche un ottimo risultato dal punto di vista estetico, specialmente a quelli di antiquariato. Belli ma soprattutto originali, i mobili di questo tipo di possono trovare in stili e fantasie molto diversi tra loro. Chi ama la raffinatezza e i colori chiari può orientarsi su un divano in stile Luigi XV, romantico e confortevole, mentre chi adora i rimandi alla classicità amerà sicuramente le sedute in stile impero. Non mancano neanche gli elementi di design con i divani vintage e déco, particolarmente indicati se volete creare un’atmosfera a metà tra l’antico e il moderno.

Stesso discorso per le poltrone, che in questo caso potrete però utilizzare in maniera più libera in modo da formare differenti punti strategici dove rilassarvi e godere dell’open space. Per un risultato veramente di tendenza potete anche accostare più stili differenti, soprattutto se amate l’eclettismo e non volete assolutamente ricadere nel banale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

× Salve! Come posso esserle utile?