Mobili bagno stile antico: la nuova tendenza

mobili-bagno-stile-antico

La sala da bagno è un ambiente che molto spesso si trascura dal punto di vista estetico in favore della funzionalità. Tuttavia, negli ultimi anni si cerca di dare la giusta importanza a questo spazio con arredi e decorazioni di pregio. In particolare, si è sviluppata una nuova tendenza che vede protagonisti i mobili bagno stile antico. Al contrario del design contemporaneo il gusto antico è popolato da tinte chiare e decori elaborati. Elementi che ricordano il passato e, proprio per questo, contribuiscono a dare calore anche alle stanze più ristrette.

Non deve stupire, quindi, se il mercato dell’antiquariato ha dovuto far fronte a un’alta richiesta di armadi, cassettiere e toelette di ogni epoca e tipologia. Vediamo come sfruttare questa tendenza e arredare il bagno con eleganza e raffinatezza.

Leggi anche: “Perché scegliere mobili d’antiquariato?”

I materiali da utilizzare per un bagno in stile antico

La prima cosa da scegliere per il bagno in stile antico è il materiale predominante, ovvero quello che costituisce i mobili e l’arredo. Naturalmente il protagonista principale è il legno in tutte le sue essenze, come noce, rovere e ciliegio; può anche essere laccato o intarsiato per ottenere un ambiente ancora più incantevole.

Non manca neanche il ferro, questo più comune agli elementi appartenenti al 1800 o al primo 1900: ci sono diversi mobili da toeletta composti proprio con il metallo, magari adornati con gli ipnotici motivi dell’Art Noveau.

La stanza da bagno del passato si arricchiva, come oggi, anche di pietre o materiali argillosi. I mobili antichi, quindi, presentano anche piani in marmo oppure lavandini e vasche in ceramica. In alcuni casi è possibile addirittura trovare splendidi inserti in metallo come bronzo e ottone.

I mobili bagno più richiesti

Per ottenere uno stile antico nel proprio bagno è necessario scegliere i mobili giusti, scegliendo tra quelli più popolari che sicuramente contribuiranno a creare un effetto di pregio.

  • Armadi: gli armadi sono indispensabili per contenere asciugamani e oggetti per la pulizia e contribuiscono anche a donare carattere a qualsiasi spazio.
  • Toelette: i tavolini da toeletta, se si dispone di una metratura sufficiente, permettono di dedicare un angolo alla preparazione del mattino o della sera, ancor più se sono già dotati di specchio. Possono contenere cosmetici, pettini o addirittura apparecchi moderni come la piastra e l’asciugacapelli.
  • Cassettiere: utilizzare una cassettiera o un mobiletto rappresenta la soluzione ideale se il bagno non è molto grande, ma si desidera comunque avere un elemento di pregio dove riporre suppellettili varie. Alcuni mobili a due ante, inoltre, consentono anche di combinare vasche e rubinetteria creando un vero e proprio supporto per lavandini.
  • Specchi: uno specchio antico dal colore un po’ rovinato è un oggetto d’arredo molto d’impatto, specialmente se abbinato a mobili bagno stile antico. La maggior parte degli specchi si combina facilmente anche con arredi moderni o contemporanei. (Leggi anche: “Specchi antichi: come riconoscerli“).
  • Mobili antichi modernizzati: questa tendenza sta prendendo piede anche nel mondo dell’arredo bagno.
arredo-bagno-stile-antico

Accessori e particolari d’effetto

Lo stile che si decide di evocare nel proprio bagno può essere ulteriormente impreziosito da dei dettagli ad hoc come rubinetterie o inserti anch’essi di antiquariato o moderni, a patto che possano rispecchiare la tendenza antica. Occorre dedicare particolare attenzione soprattutto alla rubinetteria, che dovrà accordarsi con i mobili per non spezzare l’impianto decorativo generale. Un accostamento azzeccato parte soprattutto da tinte come bronzo, ottone e oro.

Allo stesso modo le vasche e i rubinetti devono completare lo stile antico con forme importanti e sinuose o, anche se più ristretti, con decori e sostegni d’epoca. Un classico di grande effetto? La vasca libera sorretta da zampe di leone o il lavandino in marmo.

I rivestimenti da utilizzare

Per finire, si possono valorizzare i mobili bagno stile antico scegliendo i rivestimenti giusti. In questo caso è difficile trovare componenti di grandi dimensioni nei negozi di antiquariato, anche se alcuni offrono corredi di piastrelle o lastroni antichi. In ogni caso, il marmo costituisce sempre un’ottima scelta come sfondo per i mobili antichi o, in alternativa, si può ricorrere alle piastrelle a mosaico.

Un rivestimento che sta tornando molto di moda è la carta da parati. Sul mercato si trovano modelli waterproof che resistono all’acqua e sono disponibili in diverse fantasie, come le righe, il broccato o le grottesche; oppure anche riproduzioni di stampe antiche.

Particolarmente d’effetto sono anche le decorazioni a boiserie, i pannelli in legno che possono donare un’aria elegante a ogni parete. In questo caso occorre scegliere con attenzione la disposizione delle tubature in modo da prevenire eventuali perdite che potrebbero danneggiare le varie essenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

× Salve! Come posso esserle utile?