Tavoli a libro antichi: 5 idee originali per sfruttarli al meglio

tavoli-a-libro-antichi

Belli e funzionali, i tavoli a libro antichi rappresentano un elemento di arredo molto versatile da abbinare a ogni tipo di spazio, dal salone alla cucina. Grazie alla presenza di elementi allungabili, infatti, il piano aumenta a seconda delle necessità e può ospitare anche più ospiti per poi tornare alle consuete dimensioni con un semplice gesto.

I tavoli a libro antichi rappresentano il binomio perfetto per dare carattere alla propria abitazione senza rinunciare alla comodità delle prolunghe o dei contenitori. Un modo per sfatare con stile il mito dell’antiquariato come una tendenza superata, anzi: spesso gli elementi con secoli alle spalle possono addirittura complementare gli stili più apprezzati della modernità. Ecco 5 idee originali per sfruttarli al meglio.

Lo stile dei tavoli a libro

Prima di approfondire gli accostamenti è bene fare una piccola panoramica degli stili di arredamento che è più comune incontrare quando si è in cerca di tavoli a libro antichi. Tra i primi esemplari possiamo annoverare i tavoli da gioco del 1700, di solito piccoli ma all’occorrenza adattabili anche a gruppi numerosi. Si possono riconoscere per le forme sinuose e per la tendenza, talvolta, a presentare una superficie di appoggio rotonda anziché rettangolare o quadrata.

L’Ottocento porta con sé aria di cambiamento e, per questo motivo, cambiano anche gli elementi di arredo. Per esempio, le forme di tavoli e tavolini si fanno più dritte e rigorose, peculiarità proprie dello stile neoclassico. Questa tendenza continua in parte nel secolo successivo, anche se presto viene sostituita da caratteri più liberi ma comunque funzionali tipici del Liberty e dell’Art Déco. Nel secondo dopoguerra, invece, fanno la loro apparizione tavoli con gambe in acciaio e piani di lavoro in legno dai bordi arrotondati o da forme allungate. Si tratta di quello che oggi chiamiamo stile vintage.

Tavolo a libro vintage e arredamento di design

Per allacciarci al paragrafo precedente vi proponiamo subito un accostamento di classe con i tavoli a libro antichi e il design moderno. Scegliendo un modello degli anni ’40 e ’50 sarà possibile, infatti, ricorrere a una soluzione di grande effetto, inserendoli in stanze dove il tema principale verte tutto sulla ricerca dell’innovazione contemporanea.

La struttura dell’arredamento vintage, infatti, permette di sfruttare appieno la particolarità della fantasia del prodotto moderno, soprattutto se si fa ricorso a colori forti come il nero e il rosso, perfetti sia per un open space che per stanze di rappresentanza come studi e uffici.

Per altri consigli di arredamento moderno con mobili antichi leggi anche: “Grammofoni antichi in case moderne” e “Credenza antica in cucina moderna“.

Tavolo a libro rustico in case di campagna

Chi apprezza di più le atmosfere semplici ma ricche di fascino dello stile country potrà comunque trovare i tavoli a libro antichi perfetti nei modelli realizzati seguendo i canoni rustici delle case di una volta. Un grande vantaggio di questi oggetti, infatti, è la possibilità di sfruttare lavorazioni artigianali uniche nel loro genere con materiali naturali. Consigliato soprattutto se avete o desiderate procurarvi anche delle sedie e poltrone impagliate o realizzate a mano.

Tavolo a libro laccato e arredo pastello

Tra le tendenze più apprezzate dell’arredamento moderno non possiamo dimenticare lo stile shabby chic, dove i colori pastello come verde, azzurro e rosa creano suggestioni romantiche tipiche delle sale da tè inglesi. I tavoli a libro antichi possono trovare impiego anche in questo caso: basta acquistare un modello laccato, pratica diffusa dal 1700 fino al 1900, ancora meglio se presenta decori a fiori o ad animali.

Tavolo a libro impero e appartamento classico

Che cosa succede se invece volete un oggetto imponente, elegante e senza troppi fronzoli da inserire in un contesto classico e signorile? Semplice: potete utilizzare un tavolo a libro in stile impero. L’estetica che rimanda all’arte classica, infatti, si adatta perfettamente negli spazi più tradizionali diventando un ottimo elemento sia per le case private che per uffici o studi professionali.

Tavolo a libro da campo per giardino e terrazza

Quest’ultimo accostamento, invece, è pensato proprio per chi vuole valorizzare il giardino o il terrazzo senza usare i soliti arredi in plastica senza personalità. I tavoli a libro antichi si possono trovare anche di dimensioni ridotte, quasi portatili. Nei campi di battaglia non potevano mancare postazioni mobili dove studiare piani di attacco e strategie di difesa, abbinati naturalmente anche a sgabelli e sedie della stessa tipologia.

In tempi più pacifici, fortunatamente, si possono trasformare in magnifici pezzi d’arredamento per diventare parte integrante dello spazio aperto, anche in caso di metrature ristrette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

× Salve! Come posso esserle utile?